Maestre

pubblicata da me suFB

Fioretta Ibridi , Silvana Boicelli , Iole Polastri , Gina Lorenzoni , Maria Marchi , Lidia Garani .( da sn.a ds E mi dice la sig Fioretta Ibridi ,94enne,mia vicina di casa(che mi manda messaggi whatsapp tutto il giorno 🤪) che era assente un’insegnante

Lorena Merighi

Gita in bici

Da Ferrara a Bologna attraversando piccoli borghi, castelli, riserve naturali e il Navile; canale fu costruito tra il 1100 e il 1200

Informazioni sull’evento

Ore 08.45 – Ritrovo a Ferrara ed eventuale ritiro biciclette.

Ore 09.00 – Partenza in bicicletta per Bologna percorrendo strade secondarie e poco trafficate e strade bianche. Si attraverserà l’Oasi dell’ex Risaia La Rizza dove risiedono airone cenerino, airone bianco maggiore, garzetta, germano reale, alzavola, marzaiola, canapiglia, mestolone, oca selvatica, folaga, combattente, pittima, beccaccino avocetta e cavaliere d’Italia.

12.30 РPranzo in ristorante (acqua vino e caff̬ inclusi)

Proseguimento quindi fino ad arrivare a Bentivoglio dove si potrà ammirare il quattrocentesco castello. Bentivoglio è il nome della nobile famiglia bolognese che qui fece costruire il suo castello tra il 1475 e il 1481, una “Domus Jocunditatis” fatta adibire da Giovanni II Bentivoglio a dimora di svago e di caccia con i cani e i falconi, oltre che di pesca. Ai tempi il paese si chiamava Ponte Poledrano. Il castello, sotto la proprietà dei Bentivoglio, ospitò personaggi illustri: i duchi di Ferrara Ercole I e Alfonso I, Lucrezia Borgia, il pontefice Giulio II. (sosta per ammirare il castello esternamente.).

Proseguimento per Bologna, dopo aver oltrepassato Funo si seguirà il corso del canale Navile. Il canale Navile, che è stato per alcuni secoli la via delle merci e in particolare della seta verso Ferrara e per poi proseguire verso Mantova e Venezia, favorendo il grande sviluppo economico di Bologna. Anche Lucrezia Borgia giunse a Ferrara nel 1502 su una imbarcazione lungo questo canale. Il tour lungo il Navile ci permetterà di vedere alcuni “sostegni”, ovvero conche di navigazione che permettevano alle imbarcazioni di superare la forte pendenza del canale.

16.30 circa – Arrivo a Bologna. Rientro in treno a Ferrara (biglietto escluso) Per chi ha noleggiato la bicicletta la riconsegnerà nei pressi della stazione Chi ha fatto il tour con la propria bicicletta la porterà a bordo del treno per Ferrara (i treni che portano le biciclette sono solo gli interregionali)


		Immagine Ferrara - Bologna lungo "la via della seta"

		Immagine Ferrara - Bologna lungo "la via della seta"

		Immagine Ferrara - Bologna lungo "la via della seta"

		Immagine Ferrara - Bologna lungo "la via della seta"

Centenaria fiera di ottobre

«Enogastronomia, luna park, sbaracco, bancarelle, cultura: queste sono le parole d’ordine del tradizionale evento autunnale bondesano, che andrà a incontrare i gusti e le passioni di grandi e piccini – commenta l’assessore alla Promozione del territorio, Michele Sartini –. Pur nel secondo anno flagellato dalla pandemia, siamo riusciti a organizzare i tradizionali eventi del territorio, aggiungendo anche qualche sorpresa. Per questa edizione della Fiera, ad esempio, abbiamo pensato di dedicare le intere giornate del fine settimana 8, 9 e 10 ottobre allo sbaracco. Non più, quindi, un’esposizione all’aperto durante le sole ore serali, ma uno sbaracco totale che parta dalla mattina e arrivi fino alla sera. Un’opportunità in più per le nostre attività commerciali – spiega ancora Sartini –, nonché un motivo per i cittadini per passeggiare lungo le vie del centro».

Accanto allo sbaracco, Piazza Garibaldi sarà naturalmente gremita delle consuete giostre per bambini e ragazzi, mentre Viale della Repubblica sarà allestito con numerosi gazebo espositivi. In particolare, un’area sarà dedicata all’enogastronomia a cura di Pro Loco Santa Bianca e Pro Loco Bondeno (ogni giorno con una proposta culinaria diversa, comunque fra i piatti tipici del territorio), poi vi saranno varie associazioni del territorio, l’aeronautica militare con il simulatore di volo ‘Celestino’ per i più piccoli, la scuola di musica Auxing con performance strumentali di allievi e insegnanti, e ancora la protezione civile, la croce rossa e il Lions club. Nella sola giornata di domenica 10 ottobre, sempre presso lo spazio espositivo di Viale Repubblica, ci sarà anche il gazebo di Spazio29 con il progetto Bull Off, in cui verranno esposti i disegni realizzati dagli studenti nell’ambito del progetto di contrasto al bullismo e al cyber bullismo. Sempre a colorare Viale della Repubblica, non mancheranno le bancarelle degli ambulanti (con caramelle, piadine e quant’altro). Nella giornata di domenica 10, in via Veneto, via Ariosto e Piazza Aldo Moro, andrà in scena il raduno di auto d’epoca a cura dell’associazione Club Vecchie Ruote. Infine, spazio anche alle esposizioni della Casa Operaia, all’interno della quale verrà allestita la mostra curata dal Gruppo Micologico, nelle giornate di sabato 9, domenica 10, e lunedì 11 ottobre.

«Insomma – chiosa Sartini –, abbiamo pensato a un evento che rispetti le normative ma allo stesso tempo che porti le persone a vivere la piazza, le vie del centro e in generale il territorio. L’offerta è davvero ricca e spazia dalla cultura al divertimento, passando per l’enogastronomia, offrendo esperienze qualitative per tutte le età».

Si ricorda che per accedere all’area della Fiera sarà necessario possedere il Green Pass, che non sarà quindi richiesto ad ogni accesso alle giostre o ai gazebo espositivi. La certificazione verde andrà mostrata in caso di controlli.

CENTENARIA FIERA DI OTTOBRE – GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

Luna park:

da giovedì 7 a martedì 12.

Enogastronomia:

Pro Loco Santa Bianca, ogni giorno con una tipicità gastronomica diversa accompagnata tutti i giorni dalle frittelle;

Pro Loco Bondeno, da venerdì a domenica con altre pietanze adatte a tutti i gusti;

Associazione Panarea 2, da venerdì a marted con frittelle di castagne e pesciolini fritti.

Sbaracco:

venerdì, sabato e domenica tutto il giorno in tutte le vie del centro storico.

Area espositiva:

venerdì, sabato e domenica associazione Arma Aeronautica con il simulatore di volo Celestino (per i più piccoli),

venerdì sabato e domenica, scuola di musica Auxing con performance musicali,

tutti i giorni Protezione Civile,

venerdì sabato e domenica Croce Rossa,

venerdì, sabato e domenica Avis Bondeno,

domenica Lions Club.

Cultura:

sabato, domenica e lunedì XXIII mostra micologica presso Casa Operaia, con il Gruppo Micologico di Bondeno;

domenica raduno di automobili d’epoca con il Club Vecchie Ruote lungo le vie del centro.

OCCASIONI SPECIALI

La premiazione: concorso artistico ‘Bull-Off’, domenica 10 ottobre a partire dalle ore 18, presso lo stand di Spazio29. Disegni realizzati dagli studenti delle scuole elementari, esposti nei negozi del territorio. Progetto congiunto fra Comune e Spazio29.

Il grande ritorno: Stand della birra e delle tipicità bavaresi a cura della città di Dillingen an der Donau, in scena venerdì, sabato e domenica.

fiera di ottobre web Tavola disegno 1
Condividi il contenuto su Facebook

Fiera a Ferrara

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

VALE COME BIGLIETTO RIDOTTO
PER L’INGRESSO ALLA FIERA A 8 €
Caro visitatore,
siamo lieti di inviarti la riduzione per la visita alla Fiera dell’Elettronica di consumo, che si terrà il 16 e 17 ottobre a Ferrarafiere. Ti ricordiamo di stampare questa pagina e presentarla alle casse, dove riceverai il tuo biglietto ridotto a 8 € anzichè 10 €.
La manifestazione si terrà nei Padiglioni 3/4/5. 
La fiera dell’elettronica di consumo di Ferrara è in contemporanea ai saloni: SOFT AIR FAIR â€“ Fiera nazionale del soft air (Padiglioni 1 e 2) MILITARIA FERRARA â€“ mostra mercato di militaria d’epoca e da collezione e militaria moderna (Padiglioni 1 e 2) LE LAME â€“ Mostra mercato di coltelleria artigianale, da collezione e tecnica STREET FOOD FERRARA FUMETTO E DISCO DA COLLEZIONE IN CONTEMPORANEA: www.fieradellelettronica.net

La chiesa Arcipretale di Bondeno

mercoledì 13 ottobre 2021 ore 17

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara

Presentazione del libro di Edmo Mori curato da Silvia Accorsi e Daniele Biancardi

Guida alla contemplazione delle bellezza
Gruppo Editoriale LUMI, 2021

Presentano Silvia Accorsi e Daniele Biancardi

Un volume dedicato ai passaggi storici e architettonici più importanti della chiesa arcipretale di Bondeno dedicata alla Natività della Beata Vergine Maria. Attraverso la citazione dei documenti d’archivio, l’autore Edmo Mori dispiega le fasi della costruzione del tempio, dalle sue origini poste intorno al 1114 passando per la nuova edificazione del XV secolo fino ai più recenti interventi di restauro, resi necessari dopo il sisma del 2012. La prima parte, di carattere storico, lascia il posto a una seconda sezione, nella quale la chiesa viene osservata da una lente d’ingrandimento altrettanto attenta: l’esterno e l’interno dell’edificio sono ritratti nelle parole dell’autore e attraverso le immagini fotografiche talora evidenziando inconsuete prospettive. Un percorso che funge quindi da valido strumento conoscitivo della chiesa e delle opere in essa contenute, consultabile come supporto anche dall’accezione turistica. Una piccola guida storico-artistica, ma prima di tutto orientamento alla storia di fede della comunità di Bondeno.

Amministrative

anno?

Si può anche dire senza timore di sbagliare che tutti coloro che nonostante le sceneggiate di regime sul ‘voto utile’ scelgono uno di questi piccoli testimoni del sol dell’avvenire, in fondo vorrebbero vivere nel medesimo modello di società, che è antitetico a quello presente.

Anna Pulizzi in https://ilsimplicissimus2.com/2021/10/05/155580

Pagopa

Pubblicato: Lunedì, 04 Ottobre 2021 10:31 Scritto da Staff del Sindaco

Per pagare i bollettini relativi ai servizi online erogati dal Comune (servizi scolastici), si può utilizzare il sistema di pagamento PagoPA. Di seguito verrà illustrata nel dettagio la modalità da seguire per effettuare i pagamenti online al comune di Bondeno.

Una volta effettuato l’accesso ai servizi scolastici del comune tramite le proprie credenziali SPID (per generare gratuitamente le credenziali cliccare qui), nella sezione “pagamenti PagoPa” il sistema comunica in automatico quali pagamenti bisogna effettuare e a quanto ammonta l’importo dovuto.

Verificato il pagamento da effettuare, si può cliccare sul tasto “aggiungi al carrello”, e a quel punto cloccare su “paga online”. Il sistema reindirizzerà l’utente a un nuovo accesso SPID, che andrà quindi ripetuto per poter procedere al pagamento. 

Completate le operazioni, la sezione “pagamenti PagoPA” comunicherà lo stato del pagamento (ad es. “in corso”, oppure “effettuato”). Si ricorda che i bollettini concernenti i servizi scolastici possono essere effettuati tramite il sistema PagoPa, tramite bonifico bancario oppure tramite RID (addebito in conto). 

Si ricorda che in questi giorni sono state trasmesse a ciascuna famiglia con figli frequentanti le scuole a Bondeno le lettere personalizzate per effettuare il pagamento. Le lettere sono corredate da appostito Qrcode utile per reindirizzare l’utente alla pagina di pagamento tramite PagoPA.