Duri e puri

Segnaliamo volentieri questo libro di Eugenio Benetazzo, che abbiamo avuto occasione di ascoltare in un convegno, in cui descrive "un Sistema (economico, politico, finanziario) marcio dal di dentro e proiettato a tutta velocità verso un suicidio inevitabile, definito turbocapitalismo.
Questo turbocapitalismo – che di capitalismo non ha alcunché – è veicolato e portato avanti da alcuni personaggi parassitari che raggruppandosi in lobbies bancarie e/o logge massoniche (spesso e volentieri la stessa cosa) stanno lentamente ma inesorabilmente facendo sprofondare, quello che metaforicamente viene chiamato Titanic Italia. Perché – qualcuno si domanderà – stanno facendo una simile cosa?

In fin dei conti, anche questi parassiti, vivono in questo pianeta, anche loro respirano la nostra stessa aria e solcano l’oceano della vita sopra la stessa barca!
La risposta è che esistono persone – posizionate nei posti strategici di comando – che hanno perduto parte della loro umanità, e portano avanti operazioni cancerose, creando vere e proprie metastasi (banche e lobbies) in ogni dove e fregandosene delle persone, della gente normale. (Cos’è infatti un tumore se non delle cellule egoistiche, prive di amore che pensano solamente alla propria sopravvivenza, fregandosene delle altre cellule e invadendo altri confini?).

Il concetto che sta a monte, o dietro il capitalismo, ha però un’origine antica, e si rifà alla nascita delle grandi banche (metastasi) centralizzate. Un esempio per tutte, la prima banca centrale al mondo: la Bank of England, fondata il 27 luglio 1694 da un gruppo di massoni britannici, capitanati da un certo William Paterson. La banca acquisì immediatamente – stampando in proprio la moneta – il debito del Re Gugliemo d’Orange, e quindi il debito della Corona. Da allora, fino ai nostri giorni, questi organismi indipendenti hanno proseguito su questa strada deleteria, (le altre banche centrali nate successivamente: Francia, 1800, Germania,1870, Stati Uniti, 1913, ecc.)

Oggi tutti i paesi del mondo sono sommersi dal debito, e basta leggere i dati pubblicati in questo libro per rendersene conto, se ancora si avessero dei dubbi. Ma debito nei confronti di chi?
Ovviamente dei grandi gruppi bancari internazionali. Sono questi, che attraverso strumenti elitari – controllati dalle medesime figure – come il Fondo Monetario Internazione (IMF), la Banca Mondiale (BM) & C. decidono le sorti economiche di tutto il pianeta.
E’ arrivato il momento di prendere in mano la nostra vita, smettendola di delegarla ad altri, vuoi in campo medico, piuttosto che politico, piuttosto economico e/o monetario.

Eugenio Benetazzo mette sull’attenti coloro che ancora credono in un simile sistema e fornisce alcuni importanti suggerimenti su "come salvare i propri risparmi e sopravvivere ad un mutamento di scenario", evitando vicende tristemente note al pubblico come i crack Parmalat, Cirio e i Bond Argentina. A proposito di Argentina, qualcuno va dicendo da tempo che questo paese è sempre più vicino al nostro…
Chi ha orecchie per intendere….intenda!"

Questa presentazione è tratta dal sito:http://www.macrolibrarsi.it/libri/__duri_e_puri_eugenio_benetazzo.php 

dove potete acquistarlo a soli 9,35 euro. 

 

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.