Parchi d'Africa

Rocca di Cento
Rocca di Cento

Dal 2 luglio al 29 agosto

Rocca di Cento

Mostra fotografica “Parchi africani”

di Gianni Maitan

(orari: mercoledì 10-13 giovedì 16-18,30 venerdì 10-13 e 21-23,30

sabato 10-12,30 – 16,30-19,30 e 21-23,30 domenica 10-13 e 16,30-19,30

Assalti al cuore prosegue a Rimini

Catherine Spaak

Prosegue la sesta edizione del Festival di Musica e Letteratura Assalti al Cuore, a cura di Simone Bruscia, sabato 3 luglio, nella speciale serata della Notte Rosa alla Corte degli Agostiniani ore 21.15 l’eccezionale presenza di Catherine Spaak ripercorrerà il viaggio del Piccolo Principe attraverso le musiche originali composte per l’occasione da Luis Bacalov, Philip Glass, Krzysztof Penderecki, Maurizio Fabrizio. Ad accompagnare l’attrice il flautista e direttore artistico di ERF Massimo Mercelli, il pianista e clavicembalista Corrado De Bernart, il chitarrista Matteo Cremonini e Michele Chiapperino, primo violoncello dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il disegno luci è affidato a Maurizio Fabretti, noto per i suoi lavori al Teatro Sistina di Roma. I disegni originali di Saint-Exupéry faranno da cornice all’evento.
Le Petit Prince di Antoine de Saint-Exupéry, pubblicato la prima volta nel 1943, viene considerata una tra le opere letterarie più celebri del XX secolo. Tradotto in più di 180 lingue, stampato in oltre 50 milioni di copie in tutto il mondo, si tratta forse del libro più venduto della storia. La star della serata è ovviamente Catherine Spaak, scrittrice, autrice e attrice teatrale, volto del salotto televisivo più femminile d’Italia, ma soprattutto tra le interpreti più ammirate e popolari del cinema italiano anni Sessanta e Settanta, protagonista, fra gli altri, dei film I dolci inganni, 1960; La voglia matta, 1962; Il sorpasso, 1962; La parmigiana, 1963; La noia, 1964; L’armata Brancaleone, 1966.

Alle ore 23.30, nella suggestiva cornice del Chiostro degli Agostiniani, protagonista della seconda serata sarà la violinista Ruth Palmer che eseguirà in notturna Johann Sebastian Bach, partita per violino solo n. 2 e n. 3, suonando uno degli strumenti più preziosi della tradizione italiana: uno Stradivari del 1724, lo Yfrah Neaman. La violinista Ruth Palmer, vincitrice del Classical Brit Award 2007, interpreta due classici di Bach, raffinata di S?ostakovic?, Bartok, Taverner e Bach, Ruth Palmer ha suonato con direttori d’orchestra come de Ridder, Petrenko, Damev, Rizzi, Hill, Wallfisch e Warren-Green. Ospite di importanti concerti su BBC Radio e Classic FM, si è esibita con numerose orchestre, dalla Royal Liverpool Philharmonic alla English Chamber, dalla London Chamber all’Academy of Saint Martin in the Fields.
A chiudere il programma della giornata la proiezione del documentario In the search  of Messiah dove protagonista è Ruth Palmer, la quale dopo aver vinto il prestigioso premio Brit Award, come migliore musicista di musica classica in Inghilterra, si imbarca in un lungo viaggio che la porta dall’Inghilterra agli Stati Uniti, fino all’isola di Taiwan, alla ricerca di uno Stradivari che lei possa suonare e possedere anche se per pochi giorni. Nel suo peregrinare, Ruth incontra musicisti di fama internazionale come Joshua Bell, James Ehnes, Heinrich Schiff, Natalie Clein e Steven Isserlis che raccontano il loro vivere quotidiano con uno strumento Stradivari: le vicissitudini per ottenerlo in prestito da coloro che li possiedono e non li usano. Come ogni storia che narra di passioni, anche questa attraverso il viaggio di Ruth, porta a scoprire truffe e corruzioni, come il fatto che i cinque più grandi mercanti al mondo di Stradivari sono stati implicati in importanti processi. Lo stretto controllo che mercanti, collezionisti e investitori hanno del mercato, fanno salire il prezzo degli Stradivari in asta fino a 10 milioni di dollari.
In Search of the Messiah è stato prodotto dalla ravennate Luisa Pretolani e diretto da Tim Meara, una produzione inglese dedicata alla storia del mercato dei grandi strumenti musicali di Stradivari e  Guarneri del Gesù, presentato in vari festival internazionali (Londra, New York, Chicago, ecc.) con successo di critica e pubblico.