Aiuti a Finale da Taiwan

In un clima di grande cordialità e amicizia è stato firmato un protocollo d’intesa tra la Fondazione Tzu Chi, nata a Taiwan nel 1966 e ora presente in tutto il mondo, il Comune di Finale Emilia e la locale sezione della Croce Rossa Italiana. Presente a Finale Emilia già a dicembre 2012, la Fondazione Tzu Chi ha voluto aggiungere altri aiuti oltre a quelli già attivati, impegnandosi a finanziare quattro progetti: libri di testo per gli studenti della scuola secondaria di 1° e 2° grado: erano 30 i beneficiari, nel prossimo anno scolastico si stima saranno 45. L’abbonamento del trasporto scolastico per il percorso casa-scuola-casa, che ha interessato 32 famiglie. Buoni pasto per i più bisognosi, anche qui in aumento: per il prossimo anno scolastico si prevede saranno 40 gli esonerati e 95 avranno una riduzione della retta. Il quarto progetto riguarda anziani e disabili in condizioni di particolare indigenza e non autosufficienti, ai quali saranno affiancati badanti in grado di aiutare per le necessità primarie.

La Fondazione buddista Tzu Chi è una Onlus voluta dalla Maestra Cheng Yen che si propone come compito la divulgazione del “Grande Amore” nel campo della solidarietà, della medicina, dell’istruzione e della cultura umanitaria. Cheng Yen è convinta che i mali del mondo – guerre, povertà, malattie, catastrofi naturali – siano dovuti soprattutto ad una povertà spirituale: l’egoismo delle persone e la mancanza di amore verso il prossimo. Per migliorare il mondo in cui viviamo – secondo il suo pensiero – “occorre trasformare il nostro cuore e la nostra mente: solo se le persone rivolgono l’amore che provano per se stessi e le loro famiglie a tutta la famiglia umana tutti i problemi esistenti scomparirebbero”.

Tzu Chi è un’organizzazione di volontari sostenuta da liberalità pubbliche e private. A 47 anni dalla sua fondazione ha filiali in 47 nazioni ed è presente con aiuti concreti in 69 nazioni, tra cui l’Afganistan, il Pakistan, diversi paesi africani, la Siria e la Giordania. Ha inoltre istituito ospedali, dove le cure sono gratuite, e dato vita a università dedite soprattutto alla ricerca.

“Il nostro motto è: No politica, no religione, no business ma solo aiuto a chi ha bisogno senza chiedere nulla in cambio”, ha dichiarato l’ing. Rudolf Pfaff, responsabile tedesco della Fondazione Tzu Chi, in occasione della firma del protocollo con il sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli e il presidente della Croce Rossa Daniele Veratti. La Fondazione avrà un ufficio – prima sede ufficiale in Italia della Onlus Tzu Chi – a disposizione proprio presso la sede della Croce Rossa, che si è adoperata per favorire questo importante atto di solidarietà che parte da un Paese lontano e si concretizza in opere volte alla fratellanza tra gli uomini e all’aiuto verso i più bisognosi.

Alla cerimonia era presente anche Claudio Sabattini, titolare della ditta finalese Ciga Impianti e membro del Rotary Club di Cento, che si è attivato subito dopo il terremoto e ha reso possibile l’intervento di Tzu Chi nella Bassa Modenese e in particolare a Finale Emilia.

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.