La Tosca a Cento

Martedì 15 settembre ore 21.00: “Tosca” di Giacomo Puccini. Leggi tutto

concerto locandina
Cresce l’attesa per l’ultimo dei tre appuntamenti in programma con la lirica della rassegna “RoccaOperaFestival” nella Piazza della Rocca a Cento. A concludere la rassegna martedì 15 settembre, alle ore 21, sarà Tosca di Giacomo Puccini, opera in tre atti, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica.
L’opera interamente prodotta dalla Fondazione Teatro G. Borgatti in collaborazione con il Comune di Cento si prefigge come obiettivo, anche per questo terzo e ultimo appuntamento di rassegna, la valorizzazione della splendida Rocca di Cento, scelta come ambientazione scenografica grazie al suo suggestivo e incantevole sfondo naturale.

L’allestimento ha impegnato la scenografa Caterina Ghisellini nella creazione di alcuni elementi architettonici stilizzati che, posti davanti alla Rocca, pur senza snaturarla nel suo carattere imponente, hanno lo scopo di individuare i luoghi nei quali si svolge la vicenda.
Tosca sarà interpretata da Stefania Spaggiari, Mario Cavaradossi da Emanuele Servidio, il Barone Scarpia da Andrea Zese, il Sagrestano da Antonio Marani, Cesare Angelotti da Cesare Lana, Spoletta da Manuel Epis e il Pastore da Alessandro Dallolio.
Tutto impreziosito dall’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, dal Coro Punto Coronato, e dai bimbi del coro Le allegre note di Riccione, diretti dal M° Aldo Salvagno
La regia è invece affidata ad Alfonso De Filippis.

Sponsor della manifestazione: CMV energia, Cassa di Risparmio Spa, Baltur tecnologie per il clima spa, Fava impianti per pastifici spa, Copma service team, L’accento Promotion, Salani Pianoforti.

L’ingresso è libero con possibilità di prenotazione della poltrona ad €15.

in caso di maltempo lo spettacolo sarà rinviato al giorno seguente.

Giorni ed orari di apertura della biglietteria : dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19.
Luogo di vendita : Centro Pandurera-Via XXV Aprile 11-44042 Cento (FE)
Per informazioni: fondazioneteatroborgatti.it
biglietteria@fondazioneteatroborgatti.it tel.051.684.32.95

Per saperne di più:

Tosca è una breve storia d’amore e di morte.
L’azione si svolge a Roma nel 1800, dopo il fallimento della Repubblica Romana. Lo Stato Pontificio sta catturando i rappresentanti e i sostenitori della Repubblica e le vite del pittore Mario Cavaradossi e della sua amante Tosca, incrociano Cesare Angelotti, patriota fuggito dalle carceri del Papa. Sulle tracce del fuggiasco c’è il capo della polizia pontificia, barone Scampia che, innamorato di Tosca, approfitta della situazione per conquistare la donna. L’opera drammatica finisce in una tragedia: muore il fuggiasco, muore il cattivo Scampia per mano di Tosca, muore il pittore e infine muore Tosca suicida.”
Suggestionato dal dramma di Victorien Sardou, interpretato dalla grande attrice Sarah Bernardt, Giacomo Puccini decise di chiedere al proprio editore Giulio Ricordi di interessarsi ai diritti dell’opera per avere l’autorizzazione a musicarla. L’opera fu rappresentata al Costanzi di Roma il 14 gennaio 1900 e dopo il suo trionfale esordio fu rappresentata con successo in tutti i Teatri del Mondo.

[Comunicato Ufficio Stampa della Fondazione Teatro G. Borgatti]

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

1 commento su “La Tosca a Cento”

  1. La Repubblica Romana fu una repubblica sorella della Repubblica francese del 1792. Comprendeva parte dei territori dello Stato Pontificio occupati dal generale Louis-Alexandre Berthier, che aveva invaso Roma strappandola al dominio temporale di Pio VI il 10 febbraio 1798. Fu proclamata il 15 febbraio 1798.

    Dopo le annessioni del 7 marzo seguente (Repubblica Tiberina e Repubblica Anconitana), la Repubblica Romana arrivò a confinare con la Repubblica Cisalpina e il Granducato di Toscana a nord, con il mar Tirreno a ovest, con il Regno di Napoli a sud, con il mar Adriatico a est. Delle due exclave pontificie in territorio napoletano conservava soltanto il territorio di Pontecorvo, mentre rimase conteso il Principato di Benevento.

    Con questo evento, la Rivoluzione Francese pose fine agli stati pontifici e al Sacro Romano Impero Germanico.

    La Repubblica cadde già nel 1799 e pochi mesi dopo lo Stato Pontificio venne ripristinato.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Repubblica_Romana_%281798-1799%29

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.