Auguri

Conte: ” La storia giudicherà se ho fatto errori”.Non c’è alcun bisogno della storia caro Premier, è sotto gli occhi di tutti quanto accaduto. Riepilogando brevemente solo alcuni fatti:- A febbraio minimizzazione del problema. “Siamo preparatissimi” dichiaravano.- A marzo chiusura indiscriminata di tutto il paese per circa due mesi nonostante nel centro e sud Italia non fosse accaduto nulla (e ricordiamo che la gente fece su e giù allegramente fino a marzo inoltrato, che non si parli di contagio).- Paese con più restrizioni in assoluto, nessuno ha attuato quel tipo di lockdown duro con droni e autocertificazioni. – Paese che ha dato meno soldi ai commercianti/autonomi che si sono ritrovati in difficoltà.- Paese che ha tenuto di più gli studenti a casa e uno dei pochi che li ha obbligati a mascherarsi anche sui banchi dandogli poi la colpa dei contagi.- Uno dei pochi stati con obblighi di mascherate anche all’aperto. Risultato? Record mondiale di morti (secondo i loro calcoli).”Il problema non è la letalità ma i posti letto”, “Evitiamo la seconda ondata”, “A ottobre chiudiamo per passare Natale sereno”, “Chiudiamo a Natale per salvarci dalla terza ondata.” ecc ecc. Tutto puntualmente smentito.Aggiungiamo anche che:- Usciti dal primo lockdown hanno dato priorità alle leggi sull’omofobia.- Hanno inventato slogan uno dietro l’altro durante la “pandemia” e trattato il popolo come imbecille con miliardi di regolette una più grottesca dell’altra.- Hanno gradualmente iniziato a mascherarsi anche da soli durante le conferenze stampa.- Hanno parlato di Recovery Fund in cui stanziare tanto denaro per digitalizzazioni e parità di genere, mentre per la sanitá le briciole.- Vessazione e colpevolizzazione costante del popolo ” è colpa dell’aperitivo in estate” (bonus vacanze dati dal governo), “è colpa degli assembramenti dei negozi a Natale” (cashback dato dal governo).E potremmo continuare a lungo con miriadi di incongruenze e assurdità.Pertanto, Conte e compagnia cantante, una cosa sola andrebbe fatta: dimissioni di massa.Il PD, partito spalleggiatore del mondialismo e i peracottari dei 5 stelle dovrebbero scomparire domattina.Allo stesso modo, le opposizioni, coi loro governatori di regione, andrebbero soppresse per manifesta incapacità.

Vincenzo Volpi, PRI BOLOGNA SEZIONE G.PITTALIS

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

1 commento su “Auguri”

  1. Siamo primi per mortalità ossia per numero di morti sulla popolazione. Quindi ultimi per capacità di evitarli.
    Siamo primi per pazienti che prendono il covid in ospedale. Quindi ultimi nella graduatoria degli Stati capaci di proteggere il personale sanitario e i luoghi di cura dalla presenza del covid.
    Siamo i primi per numero durata e intensità di limitazioni. Dunque ultimi nella graduatoria degli Stati intelligenti, che prendono soltanto misure necessarie o utili.
    Unici nel generalizzato uso di mascherine all’aperto, tutte le volte che non si sta isolati, insomma teoricamente ogni volta che si incontra un passante che percorre il marciapiede in senso inverso. Un provvedimento ridicolo, che fa di noi italiani giustamente lo zimbello del mondo.
    Ora siamo ultimi anche nella organizzazione della campagna vaccinale.
    Per quanto riguarda il crollo del PIL, l’aumento degli inoccupati e le imprese chiuse conviene attendere i dati ufficiali. Ma non è escluso che saremo i primi anche in queste graduatorie.
    E non si dia responsabilità al Governo. La responsabilità è di tutte le TV nazionali, di tutta la stampa, dell’Accademia, di tutta la classe politica, compresa la minoranza al livello nazionale, che governa regioni e possiede televisioni e giornali.
    In Italia esiste un problema gigantesco di classe dirigente e di efficienza ed efficacia dei processi decisionali. Trenta anni di antipolitica e di neoliberalismo, con connessa scarsità della moneta, hanno prodotto una classe dirigente men che mediocre a tutti i livelli e un apparato pubblico inetto: la peggiore tra le peggiori classi dirigenti in occidente.
    Tuttavia, l’aver accettato regole stupide, inutili, prive di ratio, anzi l’averle in grande maggioranza sostenute, e l’aver tollerato mesi e mesi di informazione terroristica, soprattutto l’aver accettato un inutile sacrificio dei bambini e dei ragazzi, che non avrebbero dovuto essere sacrificati nemmeno se il sacrificio fosse stato utile ad altri fini, dimostra, purtroppo, che anche il popolo italiano non se la passa tanto bene.
    Ci vorranno decenni per dimostrare al mondo che non saremo più ciò che abbiamo dimostrato di essere durante questa pandemia.
    FSI Editoriale quotidiano del giorno 04/01/2021
    Stefano D’Andrea
    FSI- Riconquistare l’Italia

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.