Scuola di architettura

A nove anni dal sisma che sconvolse l’Emilia, la ricostruzione della Rocca Possente di Stellata diventa un modello da esportare all’estero grazie alla International Summer School di architettura “After the Damages”, per esperti del settore e per appassionati.

La summer school internazionale di architettura è un progetto di formazione avanzata, con lo scopo di evidenziare le innovazioni più recenti e i progressi nella gestione delle attività post-disastro. La Rocca Possente di Stellata rientra in questo progetto in quanto, come si evince dal programma delle attività, «rappresenta un contributo fondamentale nel racconto delle ‘buone pratiche’ della ricostruzione».

Estremamente soddisfatto per l’inserimento della Rocca all’interno di questa scuola internazionale è il sindaco di Bondeno, Simone Saletti, il quale detiene la competenza della Ricostruzione post-sisma: «Quelli della Rocca sono stati lavori molto ingenti, dell’importo di 870mila euro per il primo stralcio concluso in settembre 2020: hanno riguardato la riparazione dei maggiori danni causati dal terremoto, oltre a migliorare sismicamente tutta la struttura, a consolidare la copertura e le volte intermedie, rinnovando le finiture connesse. Sostanzialmente, i lavori hanno interessato i due livelli intermedi più la copertura. Non dimentichiamoci poi – ricorda Saletti – che la Rocca rientra all’interno dell’area Unesco ‘Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po’».

La summer school internazionale si terrà nel mese di luglio, e coinvolgerà numerosi studenti di architettura da tutto il mondo. Pur essendo un evento specialistico, l’obiettivo è comunque quello di arrivare a quante più persone possibili, mediante dei piccoli video caricati online che fungano come una sorta di “piccole puntate di Quark”. La Rocca Possente di Stellata non sarà l’unico sito emiliano inserito all’interno della summer school, ma verranno anche trattate le ricostruzioni del Castello Lambertini di Poggio Renatico, della Villa Ronchi di Crevalcore, e di alcune pievi sparse lungo la via Emilia.

«Il riconoscimento è grande e la soddisfazione è immensa – conclude il sindaco di Bondeno –. Abbiamo da poco completato il primo stralcio funzionale, e tra poco partiremo con il secondo, che restituirà a cittadini e turisti la parte esterna e quella interrata definitivamente sistemate. I nove anni dal sisma per noi rappresentano consapevolezza: la consapevolezza che, passo dopo passo, siamo sempre più vicini alla fine della ricostruzione, che procede senza sosta sia dal lato pubblico sia da quello privato. Per non dimenticare quei fatti, abbiamo deciso di convocare il consiglio Comunale proprio il 20 maggio, anniversario del sisma, affinché anche istituzionalmente possa essere ricordata questa data così particolare all’interno della nostra storia».

(foto di repertorio)

Rocca cantiere
Comune di Bondeno

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.