Ariostea

Un’estate in biblioteca con buone letture, musica e ballo

Quest’ultimo mese d’estate riserverà ai frequentatori delle biblioteche ferraresi alcuni eventi di particolare interesse.
Si comincerà il 12 agosto con la “Maratona di lettura” della Bassani, per proseguire il 21 e il 24 agosto in Ariostea con due serate fra il musicale e il danzante e finire all’inizio di settembre in Sala Ariosto con la mostra dedicata a Dante Alighieri nell’anno del 700esimo anniversario dalla morte.
Fra un appuntamento e l’altro nel giardino di Palazzo Paradiso proseguiranno, per i più piccoli, le “Storie sotto l’Albero” organizzate dalla Biblioteca Casa Niccolini e, per i grandicelli, un corso di uncinetto.
Iniziative molto diverse fra loro ma accomunate dal desiderio di trascorrere in compagnia alcuni momenti di serenità dopo un periodo così travagliato.
Buon agosto di cultura e divertimento.
Ecco i dettagli delle varie iniziative:

Biblioteca Ariostea

Telefono Tel. 0532 418200 – Indirizzo Via delle Scienze, 17 – 44121 Ferrara – Emailinfo.ariostea@comune.fe.it

EventiSabato 21 agosto alle 21 nella corte interna

​TANGHITUDINE

Danza, poesia e racconti di tango

Una serata interamente dedicata al tango argentino, rappresentata dai ballerini e insegnanti Cristina Garbini, Claudio Andreoni, Linda Galleran, Michele Andreoni e dai tangueros della scuola “Sogni di Tango”  Giovanna Mannella e Cristian Mingardi, Sara Lamborghini e Massimo Leccese,  Valentina Mirelli e Andrea Magnani,  in compagnia della voce narrante di Roberto Agnelli e Debora Bruni.
Lo spettacolo, nella splendida cornice di Palazzo Paradiso, toccherà i temi più rappresentativi del tango e condurrà il pubblico in un viaggio che attraverso racconti, aneddoti, poesia e danza esplorerà il tango e le sue tante espressioni.

Serata ad ingresso libero.
In ottemperanza alle disposizioni anti-covid, l’accesso sarà consentito fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Informazioni: Biblioteca Ariostea – Via Scienze, 17 tel. 0532 418200 info.ariostea@comune.fe.it

EventiMartedì 24 agosto alle 21 nella corte interna

NIAMH – a taste of Celtic Harp

Concerto di arpa celtica di Irene De Bartolo

Saranno le ancestrali melodie dell’arpa celtica a tenere compagnia ai cittadini ferraresi che vorranno approfittare dell’opportunità di assistere, martedì 24 agosto alle 21 nel cortile di Palazzo Paradiso, al concerto di Irene De Bartolo. L’arpa celtica è tra gli strumenti antichi, uno tra i più completi, perché permette di eseguire insieme sia la melodia che l’accompagnamento e Irene De Bartolo è considerata una delle interpreti più versatili e coinvolgenti. L’arpista ferrarese, dopo un Diploma vecchio ordinamento in Arpa Classica e una Laurea in Musica da Camera, ha conseguito nel febbraio 2021 la Laurea in “Arpa celtica”, prima Italiana ad ottenere questo titolo. Lo spettacolo sarà l’occasione perfetta per ascoltare il suo nuovo album di musica celtica, che raccoglie alcuni dei bra ni più significativi e virtuosistici di questo particolare percorso di studi. NIAMH – a taste of Celtic Harp ,è il titolo del suo ultimo lavoro. Niamh è un nome della mitologia irlandese e celtica, il nome della figlia del Dio Mare, ed è anche un nome proprio di persona femminile irlandese che significa “brillantezza”, “lucentezza”. Durante la serata il pubblico sarà accompagnato in un piccolo viaggio attraverso la cultura celtica e la sua musica.

Serata ad ingresso libero.
In ottemperanza alle disposizioni anti-covid, l’accesso sarà consentito fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Informazioni: Biblioteca Ariostea – Via Scienze, 17 tel. 0532 418200 info.ariostea@comune.fe.it

Mostre2 settembre 2021 – 2 febbraio 2022

Esposizione di manoscritti, antiche edizioni e opere artistiche del “Viaggio” dantesco alla Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara

A cura di Mirna Bonazza, responsabile U.O. Biblioteche del Comune di Ferrara, e di Sandro Bertelli, docente di Paleografia e di Codicologia all’Università di Ferrara.

Inaugurazione: giovedì 2 settembre ore 17
Ferrara, Palazzo Paradiso, Biblioteca Comunale Ariostea, Sala Ariosto – Sala Carli

In occasione del VII centenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021), la Biblioteca Comunale Ariostea e l’Università degli Studi di Ferrara hanno promosso una mostra di opere dantesche dal titolo: Esposizione di manoscritti, antiche edizioni e opere artistiche del “Viaggio” dantesco alla Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara.
 
Dalle preziose raccolte della Biblioteca Comunale Ariostea una selezione di incunaboli, manoscritti, edizioni antiche e moderne, la maggior parte delle quali mai esposta. La mostra mette in luce il percorso dell’opera dantesca, a partire dalla più antica documentazione conservata risalente al Trecento, sotto il profilo librario, documentario e iconografico. L’esposizione si apre con gli incunaboli della Comedia, il più antico dei quali risale al 1477-1478; seguono esemplari del 1491, 1493, 1497 corredati da xilografie, vignette e illustrazioni a piena pagina. Trovano posto nelle vetrine anche rare cinquecentine quali: Le terze rime di Dante, Venezia, Aldo Manuzio, agosto 1502, Danthe Alighieri fiorentino historiado, Venezia, Bartolomeo Zani, 17 giugno 1507. Presente il noto sonetto di Dante, Guido i’ vorrei che tu e Lapo ed io, in un codice in lingua francese della prima metà del Trecento che contiene Le livre dou treçor di Brunetto Latini. Del cesenate Jacopo Mazzoni, la Difesa di Dante in un manoscritto del sec. XVII. Un’edizione particolare della Commedia tradotta in latino dal gesuita Carlo D’Aquino, in tre volumi, stampata a Napoli da Felice Mosca nel 1728, proveniente dalla Biblioteca del Collegio della Compagnia di Gesù di Ferrara. Delle tante edizioni ottocentesche della Commedia se ne sono selezionate alcune con apparato illustrativo calcografico (Firenze, all’Insegna dell’Ancora, 1817-1819; Firenze, presso la Tipografia del Vulcano, nel 1846). Dalle collezioni artistiche dell’Ariostea anche un busto di Dante della Manifattura di Signa dei primi del Novecento.
Una sezione della mostra è dedicata all’iconografia dantesca con illustrazioni provenienti dalla collezione dei disegni del ferrarese Franco Morelli, interprete artistico della Commedia, prestate dai Musei Civici del Comune di Cento.
 
La mostra è stata curata dalla dott.ssa Mirna Bonazza, responsabile U.O. Biblioteche del Comune di Ferrara, e dal prof. Sandro Bertelli, docente di Paleografia e di Codicologia all’Università di Ferrara.
Rientra in un progetto regionale che coinvolge archivi e biblioteche dell’Emilia-Romagna ed è stata promossa dal Servizio Patrimonio culturale della Regione e dalla Società Dantesca Italiana.

Scarica  DANTE e la Divina Commedia in Emilia Romagna INVITO   

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

1 commento su “Ariostea”

  1. belle iniziative… li ho contattati più volte per proporre un evento di presentazione del mio libro, ma non mi hanno mai considerato, magari mi rifaccio vivo tra un migliaio di libri venduti.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.