Pomodoro nostrano

che i social siano pesantemente di parte (specialmente col Covid) si sa.

Per questo sono particolarmente gradite le informazioni locali:

“Qui a Burana ce n’è ovunque. La ditta agromeccanica Bergonzini Enrico coltiva i miei 64 ettari e quelli di molti altri, suo zio Lorenzo Bergonzini, anche di più, poi altri agricoltori ne coltivano parecchi, da Perboni Michele a Nizzi Luciano e tanti altri.”

Paola Giovannetti su Facebook

Clinici o cinici

Ci sono due tipi di medici: i clinici e i cinici.

I clinici sono quelli che, di fronte a una malattia nuova che non ha una cura ufficiale, si adoperano per prescrivere off-label farmaci che si dimostrano efficaci nel ridurre morbilità e mortalità.I clinici sono quelli che, in ossequio al giuramento di Ippocrate, fanno di tutto per salvarti la vita.

I cinici sono quelli che, di fronte a una malattia nuova che non ha una cura ufficiale, si adoperano per rispettare le disposizioni ministeriali di vigile attesa (cioè non fanno un cazzo) che si sono dimostrate efficaci nel raggiungimento del record mondiale di ospedalizzazioni e mortalità.I cinici sono quelli che, in ossequio al giuramento degli ipocriti, fanno di tutto per salvarsi le chiappe.

Vi auguro di avere un medico di famiglia clinico e non cinico, perché oggi può fare la differenza tra la vita e la morte.

https://www.facebook.com/groups/terapiadomiciliarecovid19/

Ma mettere pazienti supposti covid nelle terapie intensive anche quando non ne avrebbero alcun bisogno, oppure attribuire al coronavirus le conseguenze di tutt’altre patologie, significa per gli ospedali e anche per il personale ricevere consistenti contributi pubblici aggiuntivi

https://ilsimplicissimus2.com/2021/04/18/tutti-i-farmaci-alternativi-e-i-paradossi-pandemici/

Differenze

Le spiego, lavorando io in albergo da anni, come ha funzionato finora l’ospitalità in Svizzera:- nessun tampone;- nessun pass vaccinale.Semplicemente- si misura temperatura all’entrata;- se un dipendente contrae Covid, sta a casa 10 giorni e poi se sta bene TORNA AL LAVORO.Qua dove lavoro io (Hotel, Graubünden, Svizzera) non c’è stato nessun cluster.L’albergo (con terme) lavora, è pieno, e NESSUNO viene obbligato (né clienti né dipendenti) a presentare alcun certificato o tampone.Gli alberghi in Italia, nonostante tutto, tutte le associazioni di categoria, sono intente a cercare metodi (anti-costituzionali) con i quali suicidarsi, trasformandosi di fatto in complici del regime in essere. E allora, se volete questo, FATELO PURE.

Martina Carletti “Riconquistare l’Italia”

Pericolo meteoriti

In questi ultimi casi mi verrebbe da dire che le probabilità di infettarsi sono senz’altro minori rispetto a quelle di morire a causa di un meteorite proveniente dallo spazio. Cosa effettivamente accaduta ad un autista di pullman, ucciso nel febbraio del 2016 a Vellore (India) proprio da un meteorite. Secondo gli studiosi che hanno esaminato il caso, il primo documentato con esito mortale, la probabilità che ciò accadesse era infinitesimale. Tant’è che né in India e né altrove è stato imposto l’uso obbligatorio del casco quando si esce di casa, visto che il pericolo potenziale esiste ma il rischio reale di esserne esposti è prossimo allo zero.

Eppure non solo con l’obbligo delle mascherine all’aperto, ma anche con altri assurdi divieti, tra cui quello di non allontanarsi da casa per una passeggiata quando si sta nelle famigerate zone rosse, si raggiunge una idiozia paragonabile al citato casco anti-meteorite.

In definitiva, dopo oltre un anno di esperienza, con cui prendere le giuste misure per controllare un virus a bassa letalità – misure essenzialmente finalizzate a proteggere i fragili e a liberare i sani – soprattutto in Italia si continua con la stessa impostazione della prima ora, con la quale si tende a generalizzare il pericolo potenziale del Covid-19, il quale in realtà riguarda una frazione marginale della popolazione, estendendolo anche a chi corre pochi o quasi inesistenti rischi.

http://www.opinione.it/editoriali/2021/03/29/claudio-romiti_rischio-pericolo-precauzione-sicurezza-emergenza-sanitaria-covid-danno-variabili-gravi-patologie/

Tour virtuali

Domenica 28 marzo alle ore 16.00 (1a parte) e alle ore 18.00 (2a parte)

Costa Bentivoglio 2.jpg
bb9d15c4eb74ffd66b9c99fbf9f6f280.jpg
devil-773036_960_720.jpg

Bologna Estense – Tour Virtuale Stupefacente!
Viaggio nelle arti del rinascimento ferrarese attraverso il centro storico medioevale e rinascimentale di Bologna.
Con la piattaforma  Zoom, partecipazione rigorosamente ad offerta libera! Con IBAN o il comodissimo Paypal.
Alle ore 16.00 (1a parte) entra nella riunione in Zoom: https://us02web.zoom.us/j/82561960631?pwd=K3RoT2VXR29UVExWc3ladHUxN1lVdz09

E le eventuali “password” richieste:
ID riunione: 825 6196 0631Passcode: 112698

Alle ore 18.00 (2a parte) entra nella riunione in Zoom:https://us02web.zoom.us/j/85396608982?pwd=WTRBYjN5YWFYVkdDalVyU05zQlphdz09

E le eventuali “password” richieste: ID riunione: 853 9660 8982 Passcode: 655923
Lunedì 29 marzo alle ore 18.00 Le Passeggiate Culturali Virtuali proseguono nel cuore Medioevale della Città di Ferrara,
alla ricerca delle origini del centro storico estense. temperanza minerbi.jpg77-templare-in-e-croce.jpg10449936_10203308794794941_8614398207611900477_n.jpg
Ferrara Medioevale – Genesi di una città
Alle ore 18.00 con la piattaforma  Zoom, partecipazione rigorosamente ad offerta libera! Con IBAN o il comodissimo Paypal.

Entra nel Tour Virtuale con  Zoom al seguente Link:
https://us02web.zoom.us/j/89199038270?pwd=YnF5Z1c0dEZCMDhEdE5Hd1psS3NLdz09

E le eventuali “password” richieste: ID riunione: 891 9903 8270 Passcode: 226615
E un nuovo tour nelle arti ferraresi al tramonto del Rinascimento Estense tra terremoto e madrigali: Martedì 30 marzo alle ore 18.00 140 a  f13_30_popup.jpgAgnolo_Bronzino,_ritratto_di_Lucrezia_de'_Medici.JPGSassu_2-e1549529070964.jpgTizian_058.jpg150 aaa Cesare_d'Este_Gemälde_von_Cesare_Aretusi.png
L’Ultimo Duca – Tragedia ed Arti alla Corte Estense di Alfonso II Alle ore 18.00 con la piattaforma  Zoom, partecipazione rigorosamente ad offerta libera!
Con IBAN o il comodissimo Paypal.
Entra nel Tour in Zoom: https://us02web.zoom.us/j/82422382064?pwd=SDBIaFdZZGxzclZ5UkdneGc2KzFGQT09

E le eventuali “password” richieste:ID riunione: 824 2238 2064 Passcode: 246604

Itinerari Virtuali a cura di Alessandro Gulinati Tel. e Whatsapp 3406494998 – Email: ale.gulinati@gmail.com

19 marzo

“Non accadrà più che le persone fragili non vengano assistite e protette” dice Draghi nel discorso pronunciato in occasione della cerimonia in ricordo delle vittime del Covid.La sua voce atona e inespressiva tradisce il vuoto pneumatico di queste parole, che immagino nonn abbia neanche scritto di suo pugno. Ancora oggi centinaia di migliaia di persone contagiate dal virus vengono lasciate sole, a casa, senza cure e in attesa di vedere se le condizioni peggiorano.Mancano medici di base disponibili a visitare a domicilio, manca un protocollo di cura dominciliare a livello nazionale, manca un percorso di monitoraggio rapido organizzato dal settore pubblico.Dopo un anno non è cambiato nulla e siamo ancora il primo paese al mondo per decessi in rapporto alla popolazione e l’unico paese al mondo in cui le cose non sono minimamente migliorare, ma anzi tendono a peggiorare.Andiamo avanti solo grazie alla buona volontà di qualche migliaio di medici che viola consapevolmente le indicazioni ministeriali.Non so se ci rendiamo conto nelle mani di chi siamo.

Gianluca Baldini FSI

MIGROS

“Non è la salute che va difesa a costo della libertà, ma è la libertà che va difesa a costo della salute”

Il punto è che questo pensiero semplice viene dal nuovo capo della MIGROS – che   è la catena alimentare leader in Svizzera,  catena di supermercati, mica una fabbrica d’armi .

“Mentre anche là la propaganda della vaccinazione nei media è in pieno svolgimento, il nuovo amministratore delegato di Migros, Patrick Frischluft, ha dichiarato nella sua prima conferenza stampa giovedì 25 febbraio 2021: “Dall’estate 2021 non daremo più accesso a Migros a persone vaccinate contro Corona. Chiederemo inoltre gentilmente alle persone, che indossano una mascherina per il viso, di appenderla sull’apposito supporto all’ingresso. Grazie Le malattie mentali dei nostri collaboratori sono aumentate notevolmente negli ultimi mesi: mostrate di nuovo la vostra faccia e sorridete ai dipendenti Migros, ne hanno urgente bisogno “.

GnueHeuDunge voleva saperne di più e lo ha chiesto a Patrick Frischluft:
„I vaccinati coltivano l’obbedienza cieca e sono un pericolo per la nostra democrazia, per i nostri diritti civili, per il benessere dei nostri figli e per il benessere di tutti noi in futuro. Hanno subito il lavaggio del cervello per oltre un anno e stanno seguendo ciecamente il piano del governo senza riguardo per le perdite. In qualità di nuovo amministratore delegato, non posso assumermi la responsabilità del fatto, che anche queste persone vengano ora favorite e messe su un piedistallo. Non fraintendermi, mi fa male al cuore discriminare le persone in questo modo grossolano. Ma in fondo so che è estremamente importante dare l’esempio ora. Se i vaccinati dovessero ottenere i loro vantaggi ovunque, la situazione si ribalterà dall’estate 2021“.

L’articolo Gli svizzeri hanno pensieri semplici…. proviene da Blondet & Friends.

Un anno fa

Un anno fa eravamo nella stessa identica situazione di oggi, ma, almeno, ancora non sapevamo cosa sarebbe successo e soprattutto non eravamo così al lastrico come oggi. Eravamo comunque speranzosi, un anno fa.Mi ritengo fortunata, almeno ho avuto l’opportunità di lavoricchiare, ma ci sono categorie che invece hanno perso un anno in attesa di una “gentile concessione” che non è arrivata.Sì! lo so la SALUTE IN PRIMIS! Non me lo venite a sventolare sotto il naso, lo so cosa vuol dire, lo so.(punto)! Sono esausta di tutte queste restrizioni che castrano la fantasia delle persone, che uccidono il nostro essere da dentro. Anche i sogni sono limitati, ad oggi il massimo della vita è andare a fare la spesa. Ma vi rendete conto che tristezza!!!??!io poi odiooooo fare la spesa!!!!! ???Siamo prossimi alla colorazione regionale in ROSSO?????? che presuppone di relegarci e rinchiuderci nelle nostre belle e confortevoli case e famiglie???? Lo scopriremo a breve.????Servirà a qualcosa????? NON LO SO!!!!!! Non ci credo più. Non ci credo. Non ci credo più.Ma credo in ciò che vedo già: depressione, apatia, tristezza, invidia, cattiveria, rancore e miseria. Oggi stesso ero in ospedale, in pronto soccorso, ed un tipo stava dando di matto per tutto ciò che ho appena menzionato. Ascoltavo il suo monologo. Questo signore stava manifestando tutto il suo DOLORE ma quanta gente non riesce a buttarlo fuori e muore dentro.

Silvia Cassetti estratto fa FB di oggi

Civiltà

Qui in Svizzera, nel canton Grigioni, vengono forniti dallo Stato alle aziende dei Covid test salivali gratuiti, con la possibilità di farli fare ai dipendenti NON OBBLIGATORIAMENTE, due volte a settimana.Ottima misura anche per i frontalieri che, facendo la spola dall’Italia, si tutelano.Se ci si scopre positivi, semplicemente si rimane a casa in malattia fino a quando non ci si negativizza.E se si va in ferie, al ritorno il tampone gratuito (ripeto, solo salivale quindi non invasivo) è una gran comodità.

Martina Carletti (FSI )