Buscadero day

Dave Alvin
Dave Alvin
BUSCADERO DAY
Domenica 18 Luglio
Pusiano (CO)
Inizio concerti ore 12 parco di Palazzo Beauhaurnais (via Mazzini 39)
Apertura cava ore 19
Inizio concerti in cava ore 20

Si avvicina un impedibile evento per gli amanti del rock Americano e in generale della musica di qualità, BUSCADERO DAY, in programma Domenica 18 Luglio a Pusiano in provincia di Como: una giornata di musica non-stop a partire dalle ore 12 in centro paese con una miriade di band  e cantautori di assoluto rilievo che si concluderà con il botto in serata presso la suggestiva Cava che negli anni passati ha ospitato i memorabili concerti di Ryan Bingham e Joe Ely. Il poker d’assi calato dalla Pomodori Music infatti è composto da SonVolt (per la prima volta in Italia), Dave Alvin & The Guilty Women, Tom Russell e Lilly Hiatt Band.
Grande attesa c’è per il debutto nel nostro Paese dei SonVolt, la band  capitanata da Jay Farrar che con Jeff Tweedy era il leader dei leggendari Uncle Tupelo, la band che a cavallo tra gli anni ’80 e ‘90 ha dato vita ad un genere battezzato  “alternative country” imponendosi come tra le più influenti della scena Americana tanto che il loro brano “No Depression” ha dato il nome a un importante magazine. Dallo scioglimento della band, avvenuta nel 1994,  sono nati gli Wilco di Jeff Weedy di cui negli ultimi tempi si è fatto un gran parlare, ed i SonVolt di Jay Farrar che saranno sul palco di Pusiano per presentare il loro ultimo lavoro “American Central Dust” e che scommettiamo proporranno un concerto che sarà a lungo ricordato dagli appassionati.
Dave Alvin invece per la prima volta sbarca in Italia con le Guilty Women, la all-stars band tutta al femminile tra le quali spicca il nome di Cindy Cashdollars alla dobro e pedal-steel guitar, musicista già al fianco di nomi del calibro di Van Morrison e Bob Dylan. Da più di un quarto di secolo Dave Alvin è uno dei grandi poeti della musica Americana, prima con il rock dei Blasters fondati con il fratello Phil, poi con l’avventura solista che ha toccato le profondità country, folk e blues. Per numerosi anni Alvin è stato accompagnato nei suoi progetti dalla band dei Guilty Men fino a quando nel 2008 la scomparsa dell’amico e fisarmonicista Chris Gaffney l’ha spinto a cercare una nuova strada, non sentendosela di continuare il percorso con i Guilty Men privi dell’amico. Si ripresenta così sul palco nell’ambito dell’Hardly Strictly Bluegrass festival con una band di sole donne che subito vengono ribattezzate “Guilty Women”.
Gli appassionati del songwriting a stelle e strisce avranno poi di che gioire per la presenza di una leggenda della musica come Tom Russell.  Dopo i primi anni di attività, mentre lavorava a Manhattan come taxista, Tom Russell incontra il chitarrista Andrew Hardin che dopo aver ascoltato le sue canzoni lo convince a formare una nuova band; proprio in quel periodo sul suo taxi sale Robert Hunter dei Grateful Dead al quale Russell canta la sua “Gallo del cielo” che lo impressiona così tanto da volere quella di Tom e Hardin come band di supporto dei mitici Dead. Inizia così l’avventura della Tom Russell Band che si prolungherà fino al 1994 quando il songwriter di El Paso deciderà di continuare la carriera da solo, sempre con al fianco però il fido Hardin alle chitarre, dando alla luce album che sono nella storia come “The man from God knows where”. Negli anni 2000 si accentua maggiormente lo stile tex-mex del cantautore che rimanda maggiormente alle sue origini, come dimostra “Borderland”, insieme a dischi più concettuali come “Hotwalker” ispirato da Charles Bukowski; del 2009 il suo ultimo lavoro intitolato “Blood and candle smoke” registrato coi Calexico. Le canzoni di Tom Russell sono state interpretate da artisti del calibro di Johnny Cash, Bruce Sprigsteen,Nancy Griffith, Guy Clark e in Italia da Francesco De Gregori.
Un’altra imperdibile anteprima sarà l’esibizione di Lilly Hiatt, per la prima volta in Europa con la sua band. Se ciò che si ascolta in casa fin da bambini influenza la crescita culturale e quindi musicale di ogni songwriter, che dire della figlia di John Hiatt? Non inganni però l’importantissimo cognome, la giovanissima Lilly è una performer assolutamente originale che sicuramente  trae ispirazione e insegnamento dalla tradizione della musica Americana ma che cerca di sviluppare uno stile proprio attraverso un mix di country e rock suonato e cantato come si deve e soprattutto consolidato da una fitta e importante esperienza “on the road”.
Se la serata vedrà sul palco principale alternarsi quattro nomi di questa caratura, non c’è da sminuire la portata delle esibizioni che si susseguiranno nel pomeriggio in paese grazie alle band  ed ai concerti unplugged: tra questi merita una menzione speciale la presenza di Richard Julian, leader dei Little Willies insieme a Norah Jones che presenterà il suo album “Girls Need Attention”, già pubblicamente esaltato da Randy Newman, Bonnie Raitt e dalla stessa Norah Jones. Tra le esibizioni più significative in questo incontro tra l’Italia e l’America c’è sicuramente quella di Andrea Parodi e Max Larocca che presenteranno il loro side-project “Barnetti Bros Band” e il disco-evento del 2010 “Chupadero!” che proprio negli States ha visto la luce con la produzione di Jono Manson, altro Bros insieme a Massimo Bubola, e la partecipazione di svariati musicisti d’oltreoceano tra cui proprio Tom Russell che ha interpretato una versione tradotta di “Il Bandito e il Campione” di Luigi Grechi, altro ospite del pomeriggio. Degni di segnalazione la band dei Luf, sulle scene ormai da diversi anni sempre con grande successo di critica e pubblico grazie al loro folk-rock dialettale, ma anche i pesaresi Cheap Wine che hanno fatto centro nel cuore dei “buscaderiani” con il loro ultimo album “Spirits”. Tra i cantautori non si può non sottolineare la presenza di Evasio Muraro, già leader dei Settore Out il cui ultimo album solista “O tutto o l’amore” (appena uscito) ha già ricevuto critiche lusinghiere e si candida sin d’ora quale uno dei migliori dischi italiani dell’anno, quella del vincitore di Sanremo Giovani 2006  Riccardo Maffoni, ma anche Paolo Pieretto, Daniele Tenca,  Manuele Zamboni,  Giulia Millanta, John Strada, W.I.N.D., Habladors, Pi Greco e Susan Cattaneo.
I biglietti per sono in vendita presso Carù Dischi, Gallarate (Va), Renata Dischi a Como e la libreria Libux a Cantù (CO) al costo di 20 Euro, ma saranno anche acquistabili il giorno del concerto presso le biglietterie predisposte in paese a all’ingresso della Cava.

Info: http://www.myspace.com/cavadipusiano
pomodorimusic@gmail.com
per accrediti: paolo@hotelbabilonia.it; 338 5901699